I lipidi sono sostanze grasse utilizzate in cosmetica principalmente allo scopo di apportare alla pelle o ai capelli sostanze nutritive.
Per questioni etiche ed ecologiche non sono più utilizzate sostanze di origine animale e, ad eccezione per la cera d'api, tutti i lipidi utilizzati sono di origine vegetale o sintetica.
Gli olii generalmente sono definiti in base al loro stato liquido a temperatura ambiente e sono molto apprezzati per la loro consistenza e scorrevolezza.

La differenza principale tra olii e burri è il loro stato a temperatura ambiente: i primi sono liquidi e i secondi semisolidi.
Entrambi però presentano problemi di stabilità: danno luogo a reazioni in presenza di aria e luce, per questo motivo nelle formulazioni cosmetiche sono inseriti antiossidanti e conservanti che limitano il fenomeno.

A COSA SERVONO?
Gli olii vegetali sono sempre più importanti: hanno sia un ruolo ""strutturale" cioè come componenti della fase lipidica del cosmetico, sia un ruolo ""funzionale" cioè basato sulla loro composizione e sulle loro caratteristiche.
Gli olii sono più utilizzati dei burri, poichè migliorano la texture e la spalmabilità dei prodotti e si dividono in:

  • Olii ultraleggeri: hanno un tatto molto secco, utilizzati nei solari o nei prodotti dedicati ad aree molto estese.
  • Olii leggeri: maggiore effetto emolliente, utilizzati nei capelli per dare lucentezza e pettinabilità.
  • Olii intermedi: tatto più scorrevole e scivoloso, utilizzati come condizionanti.
  • Olii essiccativi: formano pellicole solide se esposti all'aria, utilizzati nei prodotti per le doppie punte.
  • Olii funzionalizzati: possiedono caratteristiche specifiche che vanno oltre a quelli delle semplici sostanze grasse.

GLI INSAPONIFICABILI
Gli olii sono per gran parte costituiti da acidi grassi, che possono dare luogo a reazioni di saponificazione. Una frazione dell'olio è costituita però da altre sostanze, dette, appunto, insaponificabili.

Gli olii di oliva, di avocado e di soia sono i più ricchi di insaponificabili e hanno un'azione riepitelizzante, cicatrizzante, emolliente e desensibilizzante.

Queste sostanze sono quelle responsabili delle caratteristiche specifiche di ogni olio, ad esempio: tocoferoli (Vitamina E), idrocarburi ramificati (squalene e karitene), carotenoidi (precursori della vitamina E) e fitosteroli.
Anche la qualità degli acidi grassi influisce sull'utilizzo dell'olio: gli oli ricchi di acidi polinsaturi, come gli acidi linolenici sono utilizzati per la sintesi di ceramidi.

I PRINCIPALI OLII VEGETALI UTILIZZATI IN COSMETICA
 INCIcaratteristiche
ArachideArachis hipogaeaL'olio è utilizzato nella produzione di saponi. Dà emulsioni ricche e consistenti. Contiene acidi linoleio, arachidonico, palmitico, stearico e oleico.
BorragineBorrago officinalisElevato contenuto di acido gamma-linoleico (GLA) da cui derivano le proprietà lenitive ed emollienti. Necessita di antiossidanti per la conservazione.
CanapaCannabis sativaNon contiene particolari insaponificabili ma è molto ricco di acido alfa-linolenico
CartamoCarthamus tinctoriusUtilizzato nei solari, eni vari tipi di latti e negli unguenti.
CoccoCocos nuciferaContiene acidi grassi a corta catena, si utilizza per la sua consistenza pastosa e grassa. Presente in numerose formulazioni per pelle e capelli, tinture, shampoo e abbronzanti.
NoccioloCorylus avellanaMolto simile all'olio di mandorle con il quale viene spesso utilizzato. Ha un'interessante frazione insaponificabile, ma è noto per penetrare più velocemente nella pelle rispetto all'olio di mandorle.
PalmaEaleis guineensisContiene, prima della raffinazione più carotenoidi delle stesse carote che gli donano un caratteristico colore arancio. Utilizzato come occlusivo nei prodotti per il bagno e per la cura della pelle. Da non confondere con l'olio di palmisti, derivato invece che dai frutti, dai semi, che viene utilizzato per dare corpo a creme e gel.
SoiaGlycine sojaCostituisce un'ottima fonte di fosfolipidi e può essere considerato un emulsionante naturale. Ricco di vitamina E.
GirasoleElianthus annuusBuone proprietà nel campo della dermatologia pediatrica e utilizzato anche negli oli da bagno, nei balsami e in alcuni prodotti dermatologici. Il suo contenuto è estremamente variabile in funzione del luogo e della specie coltivata.
MacadamiaMacadamia ternifoliaSI ottine per pressione delle noci. Inodore e incolore è ricco di acido oleico e palmitoleico. Penetra bene nella pelle e lascia una pellicola protettiva.
OlivaOlea europaeaSi utilizza in piccole quntità poichè tende a lasciare un velo untuoso dopo l'applicazione. Ricchissimo di vitamina E, che nutre la pelle e combatte l'ossidazione dell'olio come auto-conservante.
Pula di risoOryza sativaEstratto dal rivestimento del chicco di riso. Emolliente nella cura della pelle e nei detergenti.
AvocadoPersea gratissimaOttenuto per pressione della polpa disidratata del frutto. La frazione insaponificabile è insuperabile: contiene gliceridi di acidi grassi, olii essenziali, alcoli fitosterolici, vitamine liposolubili. Possiede qualità eutrofiche, addolcenti, emollienti, riepitelizzanti e restitutive.
Mandorle DolciPrunus amygdalusContiene gliceridi dell'acido oleico e linoleico. Largamente utilizzato come lubrificante ed emolliente per la sua delicatezza.
AlbicoccaPrunus armeniacaLascia una sensazione vellutata sulla pelle. Impiegato come emolliente nella cura della pelle, negli olii da bagno e nei prodotti per i capelli.
Ribes NeroRibes nigrumAlto contenuto di acido linolenico, simile all'olio di uva spina e ribes rosso.
Rosa MosquetaRosa moschataContiene vitamine E e A che lo rendono interessante come antirughe e per le pelli secche.
MarulaSclerocarya birreaI semi di questo albero africano sono ricchi di proteine e grassi vegetali. L'olio ha un altissimo contenuto di Vitamina E che permette di utilizzarlo senza conservanti.
SesamoSesamum indicumOlio molto stabile, in grado di assorbire UVB, di conseguenze è utilizzato nei solari.
JojobaSimmondsia chinensisChimicamente è da considerarsi una cera, ma è liquido a temperatura ambiente. Di facile assorbimento da parte della pelle, raggiunge l'epidermide in profondità.
Germe di GranoTriticum vulgareContiene acido linoleico, oleico e una ricca frazione insaponificabile costituita da tocoferoli, sitosteroli e fosfolipidi. Antiossidante ed eudermico è indicato come restitutivo e anche come cicatrizzante.
VinaccioliVitis viniferaEstratto dai vinaccioli, i semi dell'uva. Ricco di tocoferoli che lo rendono stabile e facilmente utilizzabile in ambito cosmetico. Gli insaponificabili contengono sostanze ad azione antiradicalica e dermoprotettiva.
XimeniaXimenia americanaAppartiene alla stessa famiglia dell'ulivo. Le proprietà emollienti ricordano l'olio di avocado. E' considerato uno dei più utili trattamenti per le pelli secche, screpolate e fessurate.
MaisZea maisContiene esteri dell'acido miristico, palmitico, stearico, oleico e linoleico e una frazione insaponificabile particolarmente ricca.