Smettere di fumare è una decisione che può nascere solo da noi stessi e che niente e nessuno può imporci dall'esterno.

Se per molti l'incentivo giusto per smettere è il terrore o il rischio reale di ammalarsi gravemente, per altri questo timore non è sufficiente, visto che il fumo ha anche una valenza autolesionista. È quindi più efficace farsi invogliare dai vantaggi dello smettere di fumare:

  • più energie a disposizione
  • recupero della prestazione fisica, alito pulito
  • aria buona in casa
  • risparmio economico
  • sensazione di libertà e di padronanza.

Un piccolo segreto è quindi quello di immaginare la situazione positiva che si vuole raggiungere, come riuscire a correre senza fiatone o potersi mettere a tavola e assaporare cibi e profumi. Un buon esercizio sarebbe quindi quello di soffermarsi sulle sensazioni piacevoli che scaturisco dallo smettere di fumare e amplificarle. Questo esercizio si può ripetere tutte le volte che ci si sente sconfitti dalla sigaretta e condannati alla dipendenza.